Questo sito contribuisce alla audience di

Astrée L'-

romanzo pastorale e sentimentale del poeta francese H. d'Urfé, apparso in cinque parti dal 1607 al 1627. Al racconto centrale (la fiera Astrée respinge il mite Céladon accusandolo di mancare ai suoi doveri di perfetto amante; i due giovani potranno ricongiungersi solo dopo un lunghissimo ciclo di avventure) si affiancano e si sovrappongono vicende parallele e secondarie. Il romanzo, che risente di modelli italiani (l'Aminta del Tasso, il Pastor fido del Guarini, l'Arcadia del Sannazaro) e spagnoli (la Diana di J. de Montemayor), rivela un sottile studio psicologico dei personaggi e un gusto per la galanteria che ebbero grande influsso sulla letteratura francese del Seicento.