Questo sito contribuisce alla audience di

Atamante

(greco Athámas; latino Athămas -antis), mitico re di Coronea (Beozia), figlio di Eolo, ricordato come fondatore di città, ma anche come violatore di norme. Fu esiliato o condannato a morte dai sudditi per aver commesso sacrilegi e per aver rotto i vincoli familiari: aveva infatti rinnegato la prima moglie Nefele per Ino, la figlia di Cadmo, e aveva ucciso i propri figli, Frisso (salvato da Zeus), avuto da Nefele, e Learco, avuto da Ino.