Questo sito contribuisce alla audience di

Atanàsio Dabbās di Antiòchia

patriarca melchita (m. 1724). Personaggio di equivoca morale, aderì all'unità con la Chiesa di Roma per soppiantare nella carica il patriarca Cirillo, ma, quando questi gli pagò i suoi debiti, gli cedette il patriarcato, accettando il vescovato di Aleppo. Roma però non riconobbe il mercato ed egli si fece nominare arcivescovo di Cipro. Morto Cirillo, ripudiò l'unità con Roma e ritornò alla sede di Antiochia. Installò, nel 1704, la prima tipografia araba ad Aleppo.