Questo sito contribuisce alla audience di

Aubusson, Pierre d'-

cardinale (Monteil-au-Vicomte 1423-Rodi 1503). Cavaliere di S. Giovanni di Gerusalemme, comandante di Salins (1457), balivo della provincia di Alvernia (1471) e gran maestro del suo ordine (1476), nel 1480 difese eroicamente l'isola di Rodi dall'assalto di centomila musulmani infliggendo loro gravi perdite e costringendoli ad abbandonare l'impresa dopo quasi tre mesi d'assedio. Morto nel 1481 il sultano Maometto II e scatenatasi la lotta per la successione tra i suoi due figli, dapprima accolse amichevolmente Gem che pretendeva al sultanato contro il fratello Bājazīd, ma poi, tradendo la parola data, lo fece trasportare in Francia e lo tenne praticamente prigioniero, accordandosi anzi con il fratello nella speranza di ottenere vantaggi politici per il suo ordine. Costretto infine a trasferirlo a Roma e a consegnarlo a Innocenzo VIII, fu ricompensato dal papa con il titolo di cardinale (1489) e la nomina a legato generale a latere per l'Asia. Datosi quindi al consolidamento della propria autorità su Rodi, eliminò in poco tempo il giudaismo dall'isola espellendone tutti gli ebrei adulti e battezzando a forza i loro figli. Restaurata infine la disciplina dell'ordine, cercò di organizzare una crociata contro i Turchi, ma essa fallì a causa delle insanabili discordie dei suoi seguaci (1501).