Questo sito contribuisce alla audience di

Aulnoy, Marie Catherine Le Jumel de Barneville, contéssa d'-

letterata francese (Barneville ca. 1650-Parigi 1705). Sposatasi a quindici anni con il conte d'Aulnoy, viaggiò per tutta l'Europa, frequentando anche la corte di Londra. Ha lasciato una Rélation du voyage d'Espagne (1691; Relazione del viaggio in Spagna), alcuni volumi di ricordi, tra cui i Mémoires de la Cour d'Angleterre (1695; Memorie della corte d'Inghilterra) e diversi romanzi a sfondo storico in cui si avverte l'influsso di M.me de La Fayette. Ma il nome d'Aulnoy è legato soprattutto ai Contes de fées (Racconti di fate), pubblicati in 8 vol. tra il 1697 e il 1698, opera delicatissima e piena di poesia in cui l'autrice ha saputo fondere felicemente il gusto innato per la fantasticheria, per il mondo incantato della surrealtà e della magia, con una viva sensibilità per i diritti del cuore.

Collegamenti