Questo sito contribuisce alla audience di

Austràsia

(dal tedesco Östreich, regno orientale), denominazione, nel Medioevo, dei territori longobardi situati a oriente dell'Adda e a N del Po.

Storia

Regno merovingio costituito nel 511 alla morte di Clodoveo e comprendente le regioni della Mosella, della Schelda, della Mosa, della Turingia, dell'Alamannia e della Frisia. Rappresentava la sezione orientale (in contrapposizione alla Neustria, regno occidentale) del regno di Clodoveo. I suoi primi re furono Teodorico I (511), Teodoberto e Teodobaldo, alla morte del quale (555) l'Austrasia fu riunificata alla Neustria, ma per breve periodo, giacché nel 561 ridivenne indipendente sotto il regno di Sigiberto e quindi dei suoi successori. Nel 613 venne ancora incorporata alla Neustria (sotto Lotario), ma nel 623 se ne separò di nuovo, passando a Dagoberto I, poi a Sigiberto III. Teodorico III la riassoggettò ancora alla Neustria, finché Pipino di Héristal, maggiordomo d'Austrasia, rovesciò definitivamente la situazione con la vittoria di Tertry (687), predisponendo l'affermazione del dominio carolingio su tutti i Franchi.