Questo sito contribuisce alla audience di

Avóndo, Vittòrio

pittore e studioso d'arte italiano (Torino 1836-1910). Nel 1851 si recò a Ginevra dove studiò con A. Calame e conobbe A. Fontanesi. Contribuì alla sua formazione di paesaggista anche una visita fatta all'Esposizione di Parigi del 1855. Restaurò il castello d'Issogne e nel 1865 ricevette l'incarico di riordinare il Museo del Bargello a Firenze. Dal 1890 diresse il Museo Civico di Torino, dove sono raccolte molte sue opere.