Questo sito contribuisce alla audience di

Avidan, David

poeta israeliano (Tel Aviv 1934-1996). Fin dalle prime opere mostrò una forte insofferenza nei riguardi dei canoni tradizionali della lirica del suo Paese. Considerato una sorta di enfant terrible della poesia israeliana, si caratterizzò per lo stile sperimentale fin dalle prime raccolte, traendo spunto anche dal linguaggio popolare ebraico. Un altro elemento ricorrente nelle sue liriche è l'attenzione alla sfera individuale, che rivela un evidente disinteresse nei riguardi delle questioni sociali. Tra le opere più note di Avidan si menzionano Sirim Hisoniyyim (1970), Dieci criptogrammi di una star televisiva (1976), Messaggio dal futuro (1979), Avidanium 20 (1987) e Ossidiana (1991).

Collegamenti