Questo sito contribuisce alla audience di

Azevedo, Inácio

missionario gesuita e viaggiatore portoghese (Oporto 1528-Palma 1570). Inviato dai suoi superiori come visitatore delle missioni nel Brasile, fondò il collegio di Rio de Janeiro. Di ritorno in Portogallo, riunì 69 giovani religiosi e, dopo averli preparati al lavoro missionario, partì con loro nel 1570. Ma all'altezza dell'isola di Las Palmas (Canarie) la loro nave fu catturata dal pirata francese Sourie, calvinista, che ne fece massacrare e gettare in mare quaranta passeggeri, fra cui l'Azevedo. Pio IX lo beatificò nel 1834.

Collegamenti