Questo sito contribuisce alla audience di

Bèmporad, Enrico

editore italiano (Firenze 1868-1944). Iniziò la sua attività editoriale nel 1890, ma già in precedenza aveva diretto la libreria editrice Paggi, fondata dal suo avo materno Alessandro nel 1840. Si affermò inizialmente come editore di libri per ragazzi (fu tra l'altro l'editore di Collodi, pubblicò Salgari, “Vamba”, Il Giornalino della Domenica, ecc.), ma estese ben presto il suo campo d'attività al settore scolastico, a collezioni economiche, enciclopedie tascabili, almanacchi (L'Almanacco Italiano), edizioni di Dante, Verga, Pirandello, ecc. Fu presidente delle case editrici Zanichelli, Sansoni e Lattes. Abbandonò nel 1935 la direzione dell'azienda, che nel 1938 mutò la ragione sociale in quella di Marzocco (oggi parte del gruppo editoriale Giunti).

Media


Non sono presenti media correlati