Questo sito contribuisce alla audience di

Bèzeta

piscina di Gerusalemme, presso la quale Gesù guarì un uomo paralitico (Giovanni 5). Il suo nome ci è stato trasmesso in tre modi diversi: Bethsaidā (casa della pesca) nella Volgata, nei manoscritti copti e latini; Bethesdā (casa della misericordia), nei codici siro-antiocheni; Bezatha, dal nome del colle sul quale la piscina era scavata. Le sue acque, quando ribollivano, avevano proprietà curative. Anche Betsaida.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti