Questo sito contribuisce alla audience di

Béchamp, Pierre-Jacques-Antoine

farmacista e biologo francese (Bassing, Lorena, 1816-Parigi 1908). Propose (1854) un metodo economico per produrre l'anilina, contribuendo così allo sviluppo della nascente industria dei coloranti sintetici. Nel 1863 ottenne l'acido arsanilico, primo chemioterapico organico arsenicale. Trovò che l'idrolisi dello zucchero avviene in acqua se sono presenti delle muffe, provenienti dall'aria. Enunciò una teoria secondo cui l'attività vitale è legata a piccole granulazioni (“microzimi”) aspecifiche, che sopravvivono alla morte degli organismi; fu perciò contestato sia dai vitalisti che dagli evoluzionisti e dai materialisti.

Media


Non sono presenti media correlati