Questo sito contribuisce alla audience di

Béschi, Costanzo Giusèppe

missionario gesuita e indianista (Castiglione delle Stiviere -Ambalakat, Cochin, ). È considerato come uno dei massimi cultori della lingua tamil. Arrivato a Goa nel 1708, aprì una missione nel distretto di Tiruchchirappalli. Verso il 1726 compose un poema epico in tamil, La ghirlanda che non appassisce, di contenuto biblico, e un catechismo, anch'esso in tamil; scrisse inoltre racconti satirici come Le traversie di uno stolto. È autore della Grammatica latina della lingua tamil, composta verso il 1728, e di un'opera linguistica (1738) in cui fissò le regole sintattiche della lingua tamil.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti