Questo sito contribuisce alla audience di

Bòssi, Benigno (pittore e incisore)

pittore, incisore e stuccatore italiano (Arcisate, Varese, 1727-Parma 1792). Compì la sua formazione in Germania a fianco del padre Pietro Luigi (m. Dresda 1754), attivo come stuccatore in Sassonia, a Norimberga e a Dresda, e solo dal 1754 si dedicò all'incisione. Tornato in Italia nel 1757, dal 1760 si stabilì a Parma, dove divenne stuccatore di corte e insegnante all'Accademia di Belle Arti. Famose e numerosissime sono le sue eleganti e raffinate incisioni, acqueforti e acquetinte, tra cui trenta tavole da disegni del Parmigianino. Notevole fu pure la sua opera di stuccatore, dalla grazia francesizzante (palazzi di Parma e Piacenza), mentre la produzione pittorica, in cui si avverte già qualche elemento neoclassico, rivela i suoi limiti cromatici e inventivi (opere nella chiesa di S. Liborio a Colorno e in chiese di Parma).

Media


Non sono presenti media correlati