Questo sito contribuisce alla audience di

Böll, Heinrich

scrittore tedesco (Colonia 1917-Bornheim Merten 1985). Durante la seconda guerra mondiale combattè su vari fronti. Cattolico intransigente e convinto antimilitarista, nel 1967 ottenne il premio Büchner e nel 1972 il Nobel per la letteratura. L'esperienza della guerra e della distruzione della Germania e, formalmente, l'influenza della short story americana di Hemingway soprattutto, ispirarono a Böll le novelle Der Zug war pünktlich (1949; Il treno fu puntuale) e Wanderer, kommst du nach Spa... (1950; Viandante, se giungi a Spa...) e il romanzo Wo warst, du, Adam? (1951; Dov'eri, Adamo?) che lo posero tra i maggiori scrittori tedeschi contemporanei, molto tradotto all'estero. Nelle prime opere Böll rappresentò in modo crudo e realistico lo smarrimento delle giovani generazioni tedesche all'indomani della fine del secondo conflitto mondiale. Anche nei celebri romanzi Und sagte kein einziges Wort (1953; E non disse nemmeno una parola) e Haus ohne Hüter (1954; Casa senza custode), nel simbolico Billard um halb zehn (1959; Biliardo alle nove e mezzo) e in Ansichten eines clowns (1963; Opinioni di un clown), Böll attaccò il risanamento apparente della Germania nel dopoguerra e la pseudomorale dei benpensanti integrati. Il suo realismo, che ha tanto scadimenti nel minuzioso incolore quanto momenti di limpida e desolata drammaticità, ha per presupposto che all'assurdità del reale l'uomo debba opporsi criticamente ma al tempo stesso aderire a essa con amore, il che pone Böll sulla linea dell'esistenzialismo. Tra gli altri suoi romanzi si ricordano: Gruppenbild mit Dame (1971; Foto di gruppo con signora), nel quale vengono violentemente attaccate le convenzioni della società tedesca, Die verlorene Ehre der Katharina Blum (1974; L'onore perduto di Katharina Blum), Fürsorgliche Belagerung (1979; Assedio preventivo), Das Vermächtnis (1982; Il lascito). Negli ultimi anni Böll svolse un'intensa attività pubblicistica diretta soprattutto a combattere la repressione delle libertà politiche in atto nella Germania Federale (ai danni della sinistra radicale) e nell'Unione Sovietica. Alcuni dei suoi interventi politico-letterari sono raccolti in Vermintes Gelände (1982; Terreno minato). Nel 1985, Böll pubblicò il suo ultimo romanzo, Frauen vor Flusslandschaft (Donne con paesaggio fluviale), caustica analisi della società tedesca. Postumi sono usciti il libro di viaggi Rom auf den ersten Blick (1987; Roma al primo sguardo), e la raccolta di poesie Wir kommen weit her (1987; Veniamo da lontano) e il romanzo Der Engel schwieg (1992; L'angelo tacque).

Media

Heinrich Böll.