Questo sito contribuisce alla audience di

BASF

(Badische Anilin und Soda Fabrik), società chimica tedesca fondata da F. Engelhorn nel 1865 a Mannheim per la produzione di coloranti. Trasferita a Ludwigshafen, sulla riva sinistra del Reno, si sviluppò rapidamente assorbendo varie altre società fino a diventare, nel periodo 1925-45, un colosso del settore chimico col nome di I. G. Farbenindustrie AG. Dopo i danni sofferti nella seconda guerra mondiale, ebbe un nuovo statuto e un notevole aumento di capitale che la collocarono nuovamente fra i colossi dell'industria chimica tedesca. Con impianti distribuiti in tutti i continenti (nel 1998 ha avviato con Petrofina la costruzione di un impianto a Port Arthur, negli Stati Uniti) e una produzione che spazia dai fertilizzanti alle materie plastiche, dalle fibre sintetiche ai coloranti, agli inchiostri, ai prodotti cosmetici e farmaceutici, ai nastri magnetici, ecc., la BASF è uno dei principali gruppi chimici internazionali. Nel 2008 ha acquisito l'azienda svizzera Ciba.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti