Questo sito contribuisce alla audience di

Baalshamin

dio semitico nordoccidentale adorato in ambiente fenicio e aramaico dagli inizi del I millennio a. C., il cui nome significa “Signore dei cieli” e la cui natura inizialmente incerta sembra poi essere confluita in una forma del dio della tempesta Baʽal. L'iconografia di Baalshamin, particolarmente venerato a Palmira dove gli era dedicato il tempio con cella prostila compiuta nel 130 d. C., è attestata in un rilievo palmireno (Parigi, Louvre) del sec. I d. C., in cui compare armato tra gli altri due dei della triade palmirena, Aglibol e Malakbel.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti