Questo sito contribuisce alla audience di

Bach, Johann Christian, detto Bach milanese o Bach londinese

compositore tedesco (Lipsia 1735-Londra 1782). Ultimo dei figli sopravvissuti di e Anna Magdalena Wülcken, studiò in famiglia e poi, col fratello , a Berlino. Nel 1756 passò a Bologna per studiare con padre Martini e quindi, convertitosi al cattolicesimo (1760), divenne organista del duomo di Milano. Fece rappresentare sue opere a Torino, Milano e Napoli, conobbe Traetta, Jommelli, Sacchini e nel 1762 si stabilì a Londra, dove fu nominato direttore del King's Theatre e nel 1764 fondò con l'amico C. F. Abel la prima società concertistica in abbonamento, i Bach-Abel Concerts. Sposò la celebre cantante Cecilia Grassi (1774), fu ancora in continente conoscendo Cannabich e Mozart, che lo stimò grandemente, e soggiornando per qualche tempo a Parigi dove si rappresentarono sue opere. Tornato a Londra vi morì in miseria, lasciando debiti che furono saldati dalla regina d'Inghilterra. Considerato, fino alla rinascita degli interessi per il suo grande padre, come il maggiore esponente della famiglia, Johann Christian seppe farsi apprezzare soprattutto per la raffinatezza galante delle sue composizioni, sia teatrali sia strumentali. Profondo conoscitore dell'opera napoletana, ne assimilò la caratteristica melodiosità, curando però maggiormente l'armonizzazione del canto e sviluppando strumentazioni di indubbia originalità. L'eleganza delle sue composizioni sinfoniche contribuì in maniera determinante alla definizione del classicismo viennese e influì profondamente sulle successive esperienze mozartiane. Fra le sue composizioni: 12 lavori teatrali, fra cui Catone in Utica (1758), Alessandro nelle Indie (1762), Amadis de Gaule (1779); un oratorio e ca. 70 composizioni sacre; 49 sinfonie, 24 sinfonie concertanti, 18 ouvertures, 36 concerti per clavicembalo e orchestra; 9 quintetti, 29 quartetti, sonate per strumenti e clavicembalo e altra musica da camera; 24 sonate per clavicembalo o pianoforte.

Media


Non sono presenti media correlati