Questo sito contribuisce alla audience di

Bachiacca, Francésco di Umbertino Vérdi, detto il-

pittore italiano (Firenze 1495-1557). Vasari lo dice scolaro del Perugino, ma la vera influenza sembra essere stata piuttosto quella di Andrea del Sarto, del quale apprezzò soprattutto le “storie a figure piccole”, che lo portarono a interessarsi di certi aspetti descrittivi e naturalistici della pittura nordica. Prima del 1525 soggiornò a Roma, dove divenne amico di Giulio Romano e conobbe direttamente Raffaello e Michelangelo. Artista di piacevole vena narrativa e capace di grandi raffinatezze coloristiche (Storie di Giuseppe, Roma, Galleria Borghese), fu anche decoratore di gusto, come attestano i suoi cartoni per arazzi dei Mesi (1552-53) e le Grottesche (ca. 1550) degli Uffizi.

Media


Non sono presenti media correlati