Questo sito contribuisce alla audience di

Baczyński, Krzysztof Kamil

poeta polacco (Varsavia 1921-1944). Collaboratore del periodico clandestino Droga (La strada), pubblicò i suoi versi anche in antologie collettive di guerra e nei volumi Chiuso dall'eco (1940) e Due amori (1940). Cadde nell'insurrezione di Varsavia del 1944. Ereditò le tradizioni del modernismo e dello Skamander, ma fu in seguito influenzato dal cosiddetto “catastrofismo”. La tematica patriottica delle sue poesie si ricollega all'opera di Norwid e di Słowacki, mirando a dare una valutazione intellettuale e morale delle esperienze storiche. Nelle liriche e nei saggi di narrativa raccolti nei volumi postumi Canto dal rogo (1947) e Tutte le opere (1961) espresse lo sconvolgimento della sua generazione al tempo dell'occupazione nazista.

Media


Non sono presenti media correlati