Questo sito contribuisce alla audience di

Badalucco

comune in provincia di Imperia (29 km), 179 m s.m., 15,84 km², 1264 ab. (badalucchesi), patrono: san Giorgio (23 aprile).

Centro della bassa valle del torrente Argentina. Fu borgo feudale di una certa importanza per la posizione lungo la valle e all'incrocio con la via di crinale per Pietrabruna. Appartenne ai conti di Ventimiglia, che ne assegnarono una parte a Veirana, figlia di Oberto di Ventimiglia e moglie del marchese di Ceva. Ambedue i feudi furono riuniti da Genova, che li acquistò nel 1259.§ All'inizio dell'abitato è il ponte di Santa Lucia, a doppio arco, preceduto da un portichetto e da una cappella. La loggia di palazzo Boeri risale ai sec. XVI-XVII e secentesca è la chiesetta di San Nicolò, costruita sui ruderi del castello dei conti di Ventimiglia in posizione panoramica su un colle. La parrocchiale, ricostruita nel 1683-91, fu rimaneggiata nel 1834. Barocco è l'oratorio della Madonna della Misericordia (sec. XVII), fiancheggiato da uno snello campanile. Sul monte Carmo si trova il santuario della Madonna della Neve, del sec. XVI, rimaneggiato nel Novecento.§ Conservano la loro tradizionale importanza la floricoltura e l'olivicoltura, alla quale è legata la produzione di olio. La località è meta di turismo escursionistico e di villeggiatura.

Media


Non sono presenti media correlati