Questo sito contribuisce alla audience di

Baden (Austria)

città (24.502 ab., stima 2001) dell'Austria nordorientale, nell'Austria Inferiore, 20 km a SSW di Vienna. Posta in pittoresca posizione a 232 m s.m. ai piedi della Selva Viennese, sul fiume Schwechat, è stazione termale di fama internazionale, con sorgenti solforose già note ai Romani col nome di Aquae Pannonicae. Dal 1945 al 1954 fu quartier generale delle forze di occupazione sovietiche. § Da Baden prende nome una facies culturale preistorica la cui area di distribuzione comprende, oltre l'Austria, varie zone della Germania, della Repubblica Ceca, della Repubblica Slovacca, dell'Ungheria, della Romania e della Polonia meridionale. Fiorita nel corso del III millennio a. C., presenta una produzione vascolare caratterizzata da coppe con ansa sopraelevata, spesso decorata a nastro punteggiato, nonché coppe su piede e statuette muliebri e zoomorfe. Sono presenti asce litiche forate, asce-martello, torques in rame e pugnali cuprei a corta impugnatura e lama larga foliata. Le attività più diffuse erano l'allevamento di ovini, suini e bovini, nonché la coltivazione di cereali, a cui si affiancavano in via sussidiaria la caccia e la pesca. Il cavallo era addomesticato; risale a quest'epoca l'introduzione nell'Europa centrale dei carri montati su quattro ruote. Tra i monili si hanno collane di denti animali.

Media


Non sono presenti media correlati