Questo sito contribuisce alla audience di

Badr al-Ǧamālī

generalissimo e visirfatimita (inizi sec. XI-1094). Schiavo armeno, al servizio dell'amī'r Ǧamāl ad-Dawlah ibn ʽAmmār, già prima del visirato si era imposto in Siria per la rigida amministrazione quale governatore di Damasco. Chiamato dal califfo fatimita al-Mustanṣir, si impadronì del Cairo, che pacificò, ristabilendo quindi l'ordine e l'autorità califfale in tutto l'Egitto. Nel 1076 non poté tuttavia impedire che i Selgiuchidi occupassero Damasco che egli nel 1085 tentò inutilmente di riconquistare.

Media


Non sono presenti media correlati