Questo sito contribuisce alla audience di

Baglivi, Giórgio

medico italiano (Ragusa, Dalmazia, 1668-Roma 1707). Considerato uno dei più illustri clinici del suo tempo, fu allievo del Malpighi a Bologna e professore di chirurgia e anatomia alla Sapienza di Roma. Convinto seguace della scuola iatrofisica, che riteneva di poter interpretare tutta la medicina attraverso la fisica o la meccanica, reagì a ogni tendenza dogmatica e, richiamandosi ai principi ippocratici, fu uno dei primi sostenitori della necessità di un esame diretto e accurato del paziente. De praxi medica (1696) è ritenuta la più importante delle sue opere.

Media


Non sono presenti media correlati