Questo sito contribuisce alla audience di

Ball, John

sacerdote e agitatore inglese (m. 1381). Abile predicatore, ispirò la sua attività alle dottrine di J. Wycliffe per combattere le ingiustizie sociali del suo tempo. Per questo motivo gli fu proibita l'attività di predicatore. Si diede allora a organizzare assieme a Wat Tyler la rivolta dei contadini dell'Anglia orientale e delle contee metropolitane. Colpito da scomunica e imprigionato, fu liberato dagli insorti, quando, nel giugno 1381, iniziarono la marcia su Londra. In particolare il Ball, assieme ai suoi compagni, chiedeva la trasformazione dell'obbligo servile in canone annuo, la confisca dei beni ecclesiastici e il libero uso dei beni delle foreste. Con il fallimento della rivolta Ball, catturato a Coventry, fu giudicato come traditore, impiccato e poi squartato. La reazione del potere costituito fu sanguinosa, ma da quel momento iniziò quel movimento di emancipazione che sarà portato a termine sotto i Tudor.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti