Questo sito contribuisce alla audience di

Ballets Russes

compagnia fondata da Sergej Djagilev con elementi dei teatri Mariinskij e Bolsoj (ballerine Pavlova, Karsavina, Fedorova, Smirnova, ecc.; ballerini Fokin, Bolm, Nijinskij, Mordkin, ecc.). Il debutto della compagnia avvenne al Théâtre du Châtelet di Parigi il 19 maggio 1909, data che segnò non soltanto la rivelazione dei Ballets Russes, ma l'esaltazione della danza teatrale nel mondo moderno. I Ballets Russes, dopo il loro straordinario debutto, passarono all'Opéra (1910) e nel 1911 si costituirono come compagnia stabile e di giro con Cecchetti maître de ballet e Grigoriev régisseur. Dal 1923 al 1929 figurò annessa all'Opéra di Montecarlo ma libera di effettuare tournées in tutto il mondo adoperandosi così per la diffusione internazionale del balletto. Al grande successo della compagnia di Djagilev, attiva fino al 1929, contribuì l'eccezionale personalità degli artisti che in essa operarono (tra i coreografi Fokin, Nijinskij, Massine e, ancora, Dolin, Lifar, Balanchine; tra gli scenografi Matisse, Picasso, Benois, Bakst, Roerich, Braque, Utrillo, Rouault; tra i musicisti De Falla, Ravel, Debussy, Auric, Satie, Poulenc, Prokofev).

Bibliografia

S. Grigoriev, The Diaghilew Ballet 1902-29, Londra, 1953.