Questo sito contribuisce alla audience di

Ballets Suédois, Les-

compagnia di balletti fondata a Parigi, nel 1920 dal mecenate svedese Rolf de Maré. Ebbe come primo ballerino e coreografo Jean Börlin, anch'egli svedese, allievo della scuola di ballo del Balletto Reale Svedese poi di Fokin. Come già Djagilev, e forse con maggior forza innovativa, de Maré raccolse un formidabile gruppo di collaboratori, proseguendo nell'impresa di coagulare intorno alla danza le forze piu vive dell'arte contemporanea. Nei suoi cinque anni di vita (1920-25) la compagnia rappresentò un punto di riferimento per molti artisti dell'avanguardia parigina. Si avvalse della collaborazione di musicisti come Satie e Casella e dei giovani del cosiddetto Gruppo dei Sei, di pittori come Bonnard, Léger, Picabia, De Chirico, di scrittori come Blaise Cendrars, Paul Claudel, Jean Cocteau, e ancora di Pirandello e del regista R. Clair, autore del libretto e del cortometraggio Entr'acteche costituiva l'intermezzo per il celebre balletto Relâche.