Questo sito contribuisce alla audience di

Balmaceda, José Manuel

uomo politico cileno (Santiago 1838-1891). Nominato deputato nel 1870, fu eletto presidente della Repubblica nel 1886 da una coalizione di liberali e radicali appoggiata dai sindacati. Diede inizio a una politica di riforme specialmente nel campo dell'istruzione e dell'assistenza sociale; ma il Congresso, dominato dai conservatori, lo depose provocando la guerra civile del 1891. Vistosi sconfitto, Balmaceda si suicidò.

Media


Non sono presenti media correlati