Questo sito contribuisce alla audience di

Bamùn (etnologia)

Guarda l'indice

Caratteri generali

Gruppo etnico del Camerunoccidentale, stanziato nel bacino del Mbam. I Bamùn, il cui nome etnico è Mōm, fanno parte delle genti sudanesi di lingua semibantu; sono organizzati in famiglie patriarcali nelle quali è ammessa la poligamia; la sposa viene ottenuta per compera. I Bamùn sono oggi uno dei gruppi più attivi del Camerun e tentano di sviluppare una cultura originale africana pur non respingendo i moderni apporti tecnici derivati dalla cultura europea.

Arte

Assieme ai gruppi affini, i Bamùn hanno prodotto un'arte di transizione tra le culture guineane e quelle propriamente bantu, che è caratterizzata, come in tutta la zona – e ciò è piuttosto eccezionale per l'Africa – da una plastica lignea monumentale: notevoli i pilastri di sostegno delle abitazioni e la decorazione di porte, letti, seggi, dove sono raffigurati temi che si riferiscono o al culto degli antenati o alla ricchissima mitologia locale. Ma i Bamùn sono noti soprattutto per le loro maschere dalle gote rigonfie e per i monumenti funerari, ben rappresentati nei musei europei. Una straordinaria fioritura di quest'arte si ebbe sotto l'illuminato governo del re Njoya, che fece di Foumban una città modello africana, con bellissimi edifici di puro stile bamùn.

Media


Non sono presenti media correlati