Questo sito contribuisce alla audience di

Banca di Róma

istituto di credito sorto il 1° agosto 1992 dalla fusione della Cassa di Risparmio di Roma (1836), del Banco di Roma (1880) e del Banco di Santo Spirito (1605). La direzione è a Roma; la banca opera con una diffusa rete di filiali su tutto il territorio nazionale ed è ampiamente presente all'estero. Il Gruppo comprende, inoltre, società attive nel campo dei prestiti personali specializzati, nel leasing, nei fondi comuni d'investimento, nelle gestioni patrimoniali personalizzate e nei servizi informatici. Ha partecipazioni dirette e indirette in oltre 200 società con presenza fortemente diversificata sia nel settore dei servizi sia in quello finanziario e creditizio. Nel 1997 l'istituto di credito romano ha concluso la sua privatizzazione, con l'uscita dell'IRI dal proprio capitale e l'ingresso di investitori italiani ed esteri. Ha acquistato nel 1998 la totalità del capitale della Banca Nazionale dell'Agricoltura (venduta nel 1999 alla Banca Antoniana Popolare Veneta) e della Banca Mediterranea, e nel 2000 del Mediocredito Centrale (che detiene il controllo del Banco di Sicilia). Nel 2002, a seguito dell'incorporazione del Banco di Sicilia e dell'integrazione con Bipop-Carire, è stata ufficializzata la nascita della nuova Banca Roma, guidata dalla holding Capitalia, che dal 2007 è entrata in Unicredit Group.

Media


Non sono presenti media correlati