Questo sito contribuisce alla audience di

Banda, Hastings Kamuzu

uomo politico del Malawi (distretto di Kasungu 1905-Johannesburg 1997). Si accostò alla politica attraverso i contatti che ebbe a Londra, tra il 1945 e il 1953, con leader africani. Fautore dell'indipendenza del continente nero su posizioni moderate, sostenne dal 1949 una strenua opposizione al progetto di una federazione centrafricana, dominata dai residenti bianchi. Costituitasi nel 1953 la federazione, Banda si trasferì in Ghana; nel 1958 tornò nel Nyasaland, dove alla testa del Malawi Congress Party cercò di distaccare il suo Paese dalla federazione. Raggiunse un primo successo nel dicembre 1962 dopo negoziati diretti col governo britannico, che condussero il Paese all'autogoverno. Nel 1964 il Nyasaland conquistò la completa indipendenza assumendo la denominazione di Malawi. Banda ne divenne primo ministro e nel 1966 presidente. Nel 1971 si autoproclamò presidente a vita, dando una svolta dittatoriale alla sua politica e alle sorti del suo Paese che, per più di vent'anni, versò in un clima di repressione, corruzione e razzismo. Nel 1993, costretto da forti pressioni internazionali, Banda indisse un referendum il cui risultato, a favore dei democratici, decretò la sua destituzione.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti