Questo sito contribuisce alla audience di

Banderas, Antonio

attore cinematografico spagnolo (Malaga 1960). Studente di teatro e quindi membro del prestigioso Teatro Nazionale di Spagna, è stato scoperto e lanciato sullo schermo da P. Almódovar con Labirinto di passioni (1982); con lo stesso regista ha lavorato anche in Matador (1986), La legge del desiderio (1987) nei panni di un appassionato omosessuale, Donne sull’orlo di una crisi di nervi (1988) e Légami (1990). Tra le sue altre interpretazioni in patria, da menzionare almeno 27 horas (1986), Baton Rouge (1988), Contra el viento (1990). Prima di affrontare l'avventura americana ha lavorato anche in Italia per la miniserie televisiva Il giovane Mussolini. Nel 1992 è avvenuto il suo debutto a Hollywood, con The Mambo Kings, praticamente un assaggio per imporre presto e definitivamente il suo indubbio fascino latino in film più commerciali ma comunque di primario interesse: da Philadelphia (1993) a Intervista con il vampiro (1994), da Assassins (1995) a Desperado (1995), da Two Much (1996) a Evita (1996), il musical in cui, nel ruolo del giovane Che Guevara, Banderas ha mostrato anche buone doti di cantante, proseguendo con White river kid (1999), The body (2000), Original Sin (2001). Ha debuttato come regista nel 1998 con Crazy in Alabama. Nel 2003 ha recitato nel musical Nine, ispirato a Otto e mezzo di F. Fellini e ha interpretato Imagining Argentina e C'era una volta in Messico. Nel 2005 ha interpretato La leggenda di Zorro e Ti va di ballare? di Liz Friedlander ispirato alla vera storia del danzatore Pierre Dulaine. Nel 2007 è uscito nelle sale italiane Bordertown (2007) di G. Nava film-denuncia della violenza quotidiana a cui sono sottoposte le donne nelle aziende americane in Messico.

Media


Non sono presenti media correlati