Questo sito contribuisce alla audience di

Bao Dai

ultimo imperatore dell'Annam (Hué 1913-Parigi 1997). Succeduto al padre nel 1925, collaborò dapprima con i Francesi e poi con i Giapponesi, con l'appoggio dei quali proclamò l'indipendenza del Viet Nam (Tonchino, Annam e Cocincina) di cui fu imperatore fino al 2 settembre 1945, quando venne nominato “consigliere supremo” della Repubblica Democratica del Viet Nam allora costituitasi. Nel 1949, creati con l'appoggio francese un governo fantoccio a Dalat e uno Stato del Viet Nam meridionale, indipendente entro l'Unione Francese, Bao Dai, dopo lunghe trattative, ne divenne il capo. Durante la Conferenza di Ginevra del 1954, che provvisoriamente riconobbe la divisione di fatto del Viet Nam in due Stati, Bao Dai, sotto la pressione degli USA, proclamò primo ministro Ngo Dinh Diem, da cui venne poi deposto col referendum del 1955.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti