Questo sito contribuisce alla audience di

Barak, Ehud

uomo politico israeliano (kibbutz Mishmar HaSharon, Palestina britannica 1942). Entrato giovanissimo a far parte dell'esercito israeliano, che nel 1973 lo vedeva alla testa delle truppe corazzate nella guerra del kippūr, dopo trentacinque anni di carriera militare, nel 1995, si dimetteva per dedicarsi alla politica, come membro del Partito laburista israeliano. Ministro degli Interni durante il governo di Yitzhak Rabin e poi ministro degli Esteri con Shimon Peres, nel 1999 veniva eletto primo ministro. Il suo governo era caratterizzato soprattutto dal tentativo di trovare una difficile e definitiva risoluzione al processo di pace tra Israeliani e Palestinesi. Firmato un primo accordo con ‘Arafāt (settembre 1999), nell'anno seguente Barak non riusciva a trovare un punto d'intesa con il leader palestinese sullo status di Gerusalemme, a causa anche dell'opposizione interna dei partiti più conservatori. Alla fine del 2000, impegnato a fronteggiare gravi scontri tra dimostranti palestinesi e truppe israeliane e venutogli meno il sostegno del Parlamento, Barakannunciava le sue dimissioni. Candidatosi nuovamente come primo ministro alle elezioni anticipate del 2001, veniva sconfitto dal suo avversario politico Ariel Sharon, leader del Likud. Nel 2007 veniva eletto alla guida del partito ed entrava nel governo di coalizione con il ministero della difesa.

Media


Non sono presenti media correlati