Questo sito contribuisce alla audience di

Barbèris, Luigi Michéle

architetto italiano (Torino 1725-1798). Operò soprattutto a Vercelli, dove si trasferì al seguito di B. Alfieri, di cui fu allievo, e nei dintorni. Tra le sue opere, che secondo Vittone e Alfieri contengono accenni neoclassici: a Novara, chiesa del Carmine (1770); a Chieri, villa La Moglia (1770-75); a Torino, facciata delle Carmelitane (1764); a Vercelli, chiesa e convento di S. Giuseppe (1769).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti