Questo sito contribuisce alla audience di

Barbaroux, Charles-Jean-Marie

uomo politico francese (Marsiglia 1767-Bordeaux 1794). Giacobino, contribuì con le sue truppe marsigliesi al successo della giornata del 10 agosto 1792 (Comune di Parigi). Passato poi tra i girondini, si oppose ai massacri di settembre, votando però la morte di Luigi XVI. Proscritto il 31 maggio, si rifugiò a Bordeaux dove, appena arrestato, tentò invano di suicidarsi. Fu tradotto davanti al tribunale rivoluzionario e condannato a morte.

Media


Non sono presenti media correlati