Questo sito contribuisce alla audience di

Barberino di Mugèllo

comune in provincia di Firenze (33 km), 270 m s.m., 156,60 km², 9531 ab. (barberinesi), patrono: san Silvestro (31 dicembre).

Centro sulla sponda sinistra del torrente Stura, affluente del fiume Sieve. La prima menzione storica del castello di Barberino risale al 1074. Possesso dei Cattani di Combiate, fu acquistato nel 1313 dalla Repubblica fiorentina. Fu più volte devastato: nel 1351 per opera di Giovanni Visconti, nel 1364 da Giovanni Acuto al servizio di Pisa, nel 1501 dal duca Valentino e di nuovo nel corso del Cinquecento.⿿ Di notevole interesse è il castello dei Cattani, del sec. XII ma distrutto sul finire del XIV dai fiorentini e ricostruito dai discendenti della famiglia nel Seicento. Altri edifici da segnalare sono il Palazzo Pretorio (sec. XIII), le adiacenti Logge Medicee (sec. XIV-XV), realizzate su progetto di Michelozzo, e la villa delle Maschere del sec. XVI. ⿿ Le attività agricole sono quelle predominanti: si producono cereali, uva, olive, castagne, foraggi e si allevano bovini, ovini e pollame. Numerose imprese industriali sono attive nei settori tessile, delle confezioni, cartario, chimico e meccanico.⿿ Vi nacque monsignor Giovanni della Casa (1503-1556).Imponente è il castello mediceo di Cafaggiolo, attribuito a Michelozzo (1451 ca.).

Media


Non sono presenti media correlati