Questo sito contribuisce alla audience di

Bardi, Giovanni Marìa, dei cónti di Vèrnio

letterato, mecenate e musicista italiano (Firenze 1534-Roma 1612). Dopo una giovinezza avventurosa, si stabilì a Firenze, dove scrisse musiche per la corte medicea e raccolse attorno a sé la Camerata fiorentina (o de' Bardi), che fiorì tra il 1573 e il 1587 ca., in ogni caso non oltre il 1592, anno in cui il Bardi si trasferì a Roma come maestro di camera e ufficiale di Clemente VIII. Delle sue composizioni restano 2 madrigali; dei suoi scritti teorici si ricorda il Discorso sopra la musica antica e il cantar bene (ca. 1590), inviato a G. Caccini.

Media


Non sono presenti media correlati