Questo sito contribuisce alla audience di

Barisano da Trani

scultore italiano (attivo nella seconda metà del sec. XII). Oltre alle porte bronzee (scompartite in formelle divise da cornici decorate) delle cattedrali di Trani e di Monreale, firmate, gli si attribuisce anche la porta della cattedrale di Ravello. La successione cronologica delle tre porte, di cui solo quella di Ravello è datata (1179), è controversa. Gli studi più recenti danno come prima la porta di Ravello, seguita da quelle di Trani (ca. 1185) e di Monreale (ca. 1190). Nelle opere del Barisano, che per la tecnica di esecuzione sono più vicine all'oreficeria che alla scultura (sottili lastre metalliche applicate su fondo ligneo), sono rintracciabili influssi della decorazione bizantina e araba, insieme a ricordi classici tipici della scultura romanica del Meridione, più evidenti nella porta di Monreale.

Media


Non sono presenti media correlati