Questo sito contribuisce alla audience di

Barlow, Joel

poeta, letterato e uomo politico statunitense (Redding, Connecticut, 1754-Zarnowiec, Cracovia, 1812). Fu insegnante, predicatore, militare, avvocato e infine console ad Algeri e ambasciatore a Parigi. Morì mentre, in veste di plenipotenziario, si accingeva a incontrare Napoleone. Iniziò la sua attività letteraria come collaboratore della satira anti-inglese The Anarchiad (L'anarchiade), opera collettiva dei “Connecticut Wits” pubblicata su periodici tra il 1786 e il 1787. Subito dopo diede alle stampe l'ambizioso poema epico The Columbiad (La Columbiade), fredda eco miltoniana con intenzioni didattiche e patriottiche. Un soggiorno in Europa di diciassette anni, iniziato nel 1788, lo trasformò da conservatore e rigido puritano in democratico, amico di Thomas Paine. Del 1796 è la sua opera migliore, il poemetto Hasty Pudding (Il budino rapido), brillante esempio di poesia eroicomica.

Media


Non sono presenti media correlati