Questo sito contribuisce alla audience di

Barzizza, Gasparino

umanista italiano (Bergamo ca. 1360-Milano 1431). Insegnò a Pavia (1403-07), a Padova (1407-21) e successivamente a Milano. Segretario di Martino V, partecipò al Conclave di Costanza (1417). Particolarmente fecondo per la sua attività di educatore fu il periodo padovano: nel suo convitto, dove fu ospitato tra gli altri Leon Battista Alberti, contribuì al rinnovamento, legato al nome di un amico di Barzizza, Vittorino da Feltre, della pedagogia umanistica. Tra le sue opere sono da ricordare il Liber epistolarum, modello di epistolografia, il De compositione, trattato di retorica, e il manuale Orthographia. Ma Barzizza deve la sua fama soprattutto alla decifrazione di un gruppo di opere retoriche di Cicerone, scoperte a Lodi nel 1421: per tale sua operosità Barzizza è considerato uno dei maggiori esponenti del ciceronianismo umanistico.

Media


Non sono presenti media correlati