Questo sito contribuisce alla audience di

Basic English

loc. inglese (propr., inglese fondamentale). Uno dei tentativi fatti per semplificare l'inglese, riducendolo all'essenziale, al fine di renderlo meglio rispondente alle esigenze di un più facile uso internazionale. Ne è stato autore C. K. Ogden, che verso il 1930 elaborò questo nuovo sistema linguistico. Il termine basic (fondamentale, essenziale) viene anche inteso da Ogden come sigla acrofonica di British American Scientific International Commercial, indicando così la possibilità di uso di questa lingua ausiliare internazionale anche nel campo scientifico e commerciale. Il lessico è stato sostanzialmente ridotto a sole 850 parole e le regole grammaticali sono pochissime e semplici. Uno dei tratti più caratteristici del Basic English è la quasi totale eliminazione dei verbi: ne sono conservati solo 18 (come, do, get, give, go, keep, let, make, may, put, say, see, seem, send, take, will, oltre a be e have). Con questi verbi fondamentali si ottengono locuzioni che possono sostituire tutte le altre espressioni verbali: to give an account, a story (dare un racconto, una storia), invece di to tell (raccontare); to take food (prendere cibo), invece di to eat (mangiare); ecc. Uno dei difetti maggiormente rimproverati al Basic English è che in alcuni casi queste locuzioni appaiono piuttosto complesse e di non facile comprensione soprattutto per chi non ha come lingua madre l'inglese.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti