Questo sito contribuisce alla audience di

Basso, Lèlio

uomo politico italiano (Varazze 1903-Roma 1978). Avvocato, socialista dal 1921, subì durante il fascismo il carcere e il confino (1928-31 e 1939-40). Membro della Costituente, deputato del PSI (1946) di cui fu segretario dal gennaio 1947 al luglio 1948. Dopo la scissione socialista del 1964, Basso aderì al PSIUP di cui fu presidente dal 1965 al 1971; lasciato il partito, nel maggio 1972 fu eletto senatore indipendente nella lista PCI-PSIUP. Nel 1973 fu presidente del Tribunale Russell II sulla repressione in America Latina e nel 1976 fu rieletto deputato nella lista del PCI. Tra le sue pubblicazioni: Due totalitarismi (1951), Principe senza scettro (1958), Neocapitalismo e sinistra europea (1969); ha curato Scritti politici della Luxemburg (1967); ha diretto le riviste Pietre (1928), Quarto Stato (1946-50), Problemi del socialismo (dal 1958).

Media


Non sono presenti media correlati