Questo sito contribuisce alla audience di

Batthyány, Lajos

uomo politico ungherese (Presburgo 1806-Pest 1849). Dal 1831 fece parte dell'opposizione nell'Alta Camera pur mirando a riforme costituzionali nell'ambito della monarchia e non a un'indipendenza da essa. La sua linea politica s'inseriva così tra quelle di Széchenyi e Kossuth. Membro della deputazione che portò a Vienna (15 marzo 1848) le richieste di riforme del Parlamento ungherese, l'11 aprile successivo fu nominato da Ferdinando I presidente del primo governo ungherese. Scoppiata la guerra d'indipendenza, tentò la via di pacificazione tra Vienna e l'Ungheria, ma inutilmente. Si dimise prima che avesse inizio lo scontro armato. Ciononostante venne arrestato dagli Austriaci e, processato per lesa maestà, condannato a morte.

Media


Non sono presenti media correlati