Questo sito contribuisce alla audience di

Baumeister, Willi

pittore tedesco (Stoccarda 1889-1955). Allievo all'Accademia di Stoccarda di Adolf Hölzel, compì le prime esperienze parigine nel 1912 e nel 1914. Nel 1919 eseguì i primi “quadri-muri”: tavole cosparse di sabbia e mastice per dare l'idea del muro, sulle quali applicava elementi plastici e oggetti, con ricerche parallele a quelle di O. Schlemmer e dei puristi francesi (Léger, Ozenfant). Nel 1930 fece parte del gruppo astrattista Cercle et Carré e nel 1932 di quello denominato Abstraction-Création. Messo al bando dai nazisti nel 1933 come pittore “degenerato”, dovette abbandonare l'insegnamento all'Istituto Belle Arti di Francoforte. Nel 1946 riprese l'insegnamento all'Accademia di Stoccarda. Nelle sue opere agli elementi costruttivisti e polimaterici si uniscono elementi surrealisti.