Questo sito contribuisce alla audience di

Bazin, René

romanziere francese (Angers 1853-Parigi 1932). Le sue opere riflettono gli ideali della borghesia di provincia, il cattolicesimo formalista, il patriottismo, l'attaccamento alla terra. Bazin è stato anche l'esaltatore della campagna e della vita contadina messa in crisi dall'industrializzazione. Dei numerosi romanzi ricordiamo: Une tâche d'encre (1888; Una macchia di inchiostro), La terre qui meurt (1899; La terra che muore), Les Oberlé (1901; La famiglia Oberlé), Le blé qui lève (1907; Il grano che cresce), Charles de Foucauld (1921), Baltus le Lorrain (1926), Magnificat (1931). Dal 1903 fece parte dell'Académie Française.

Media


Non sono presenti media correlati