Questo sito contribuisce alla audience di

Bechet, Sidney

sassofonista e clarinettista statunitense di jazz (New Orleans 1897-Garches 1959). Autodidatta, imparò a suonare quasi tutti gli strumenti del jazz con preferenza per il clarinetto e soprattutto per il sassofono soprano. Incominciò a farsi apprezzare nel 1923 con i Blue Five di Clarence Williams, quindi si recò più volte in Europa, dove già nel 1919 aveva favorevolmente impressionato il direttore d'orchestra Ernest Ansermet. Tornato negli Stati Uniti, suonò con la formazione di Noble Sissle e diresse numerosi complessi propri. Dopo la seconda guerra mondiale si stabilì in Francia, diventando l'idolo di migliaia di amatori e il polo d'attrazione di tutte le iniziative jazzistiche.

Media


Non sono presenti media correlati