Questo sito contribuisce alla audience di

Begin, Menaḥem

uomo politico israeliano (Brest-Litovsk 1913-Gerusalemme 1992). Ebreo polacco, dopo essere stato arrestato e rinchiuso in un campo di concentramento (1940-41), nel 1942 si recò in Palestina, dove divenne capo dell'Irgun Zvai Leumi. Nel 1948 fondò il partito nazionalista Ḥerut, alla guida del quale è rimasto sino al 1983. Membro del Parlamento dalla prima legislatura, ha ricoperto la carica di ministro senza portafoglio dei gabinetti Eshkol e Meir e ha poi vinto le elezioni del 1977 alla testa del blocco di destra Likud, divenendo subito dopo primo ministro. Malgrado l'intransigenza di talune sue posizioni, ha concluso nel 1979 un trattato di pace con l'Egitto; nel 1978 ha condiviso il premio Nobel per la pace con Sadāt. Nell'agosto 1983 ha rassegnato le dimissioni, ritirandosi a vita privata, mentre nel Paese cresceva l'opposizione alla politica del Likud.

Media


Non sono presenti media correlati