Questo sito contribuisce alla audience di

Belgorod (provincia)

(Belgorodskaja oblast’). Provincia della Russia occidentale, 27.100 km², 1.511.433 ab. (stima 2006), 56 ab./km², capoluogo: Belgorod. Confini: province di Kursk e Voronež; Ucraina (W).

Si estende nella sezione sudoccidentale del Paese, nella regione delle Terre Nere. Il territorio, mosso dalle lievi ondulazioni collinari del Rialto Centrale Russo (altezza massima 276 m), è attraversato dai fiumi Donec, Vorskla e Oskol. L'80% della superficie è costituita da terre agricole e la vegetazione si presenta sotto forma di steppe e pinete. Il clima è continentale moderato. Le terre nere favoriscono l'agricoltura (grano, zucchero, semi oleosi); diffuso è l'allevamento bovino. Oltre a essere ricco di acqua (seppure molto inquinata), il territorio contiene l'80% dei minerali ferrosi e delle risorse minerarie dell' “anomalia magnetica” di Kursk. I maggiori centri metallurgici si trovano a Lebedinskoe, Stoilenskoe e Jakovlevskoe. La provincia produce il miglior acciaio della Federazione Russa. Altre risorse minerarie sono i materiali da costruzione, come i ricchi depositi di gesso da cui prende nome la regione (Città Bianca). Industrie di trasformazione nel capoluogo (servito da un aeroporto internazionale) e nei centri di Stary Oskol, Gubkin e Valujki.

Media


Non sono presenti media correlati