Questo sito contribuisce alla audience di

Beliàl

(ebraico, forse “distruzione” o “indegnità”), termine di origine incerta per indicare il diavolo. Nell'Antico Testamento ricorre 28 volte; nel Nuovo Testamento è nominato un'unica volta, nella II Lettera ai Corinzi (6,15) con significato equivalente a Satana. Milton diede il nome di Belial all'angelo caduto che rappresenta l'impurità.

Media


Non sono presenti media correlati